Spunti di Storia della LNI Napoli

Belle sorprese dai nostri archivi

A che anno risale questo ricordo?

Per rispondere a questa domanda abbiamo chiesto al nostro socio Giovanni Pellizza che ci ha fatto una ricostruzione dei fatti di quel periodo.

“Nella nostra storia abbiamo avuto molti i pontili in legno.

Quasi ogni anno, le mareggiate invernali, quando il Molosiglio non era  ben protetto dalla scogliera come oggi, ce ne distruggevano uno.

La più grande mareggiata nel Molosiglio che io ricordi, quando ancora non vi erano pontili, è quella del 4  novembre 1966.

Il mare arrivava all’altezza della più alta banchina della SE.VE.NA.

Il nostro localino, allora appena un 3m x 3m (ora ingresso della Sede), era completamente invaso dal mare.

Il nostro unico mezzo nautico (un Flyng junior dell’Alpa), ormeggiato davanti al localino, fu portato dal mare, insieme agli ormeggi e al corpo morto, nei giardini del Molosiglio, a 100 metri dal ciglio della banchina!!!

Quello che vediamo in foto dovrebbe essere il primo pontile che costruimmo, inoltre non ci sono ancora le finestre della Sede, per cui siamo prima del 1970.

– – – – – – – –

E tu, hai ricordi della storia della LNI Napoli?
Scrivici per condividere il tuo ricordo.

One thought on “Spunti di Storia della LNI Napoli

  • Gennaio 26, 2021 in 3:44 pm
    Permalink

    Bellissimo ricordo. Grazie Gianni

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi