2’posto femminile under 16 per Ginevra Caracciolo, nella prima tappa dell’ItaliaCup2021

2′ posto femminile “Classe Laser” under 16 per Ginevra Caracciolo.

È la sua prima competizione nazionale “classe laser”.

Ricordiamo ai nostri lettori che Ginevra viene dagli optimist, è passata sui laser a novembre 2020, quindi questo ottimo risultato, per nulla scontato, ha tutto il sapore di un talento che si conferma.

L’abbiamo intervistata al ritorno dalla prima tappa dell’ItaliaCup tenutasi al Circolo Nautico Andora dal 26 al 28 febbraio 2021.

– COME SONO STATE LE CONDIZIONI DI VENTO IN QUESTA 3 GIORNI DI GARA?

Il primo giorno non si è regatato per assenza di vento.
Il secondo giorno siamo riusciti a disputare 3 prove.
Sono partita bene in tutte e 3 le prove, ma la gestione della regata è stata complicata.
Soprattutto la prima bolina.
C’erano vento 7/8 nodi.
La prima prova mi sono posizionata 7′.
La seconda prova 14′.
La terza prova 3′.

Il terzo girono c’era troppo vento per regatare.

 

– QUALI SONO LE CONDIZIONI DI VENTO CHE PREFERISCI?

Sono appena salita sul laser quindi per ora con tanto vento ancora non gestisco bene la barca.

 

– QUAL È STATO L’ASPETTO PIÙ DURO DEL TUO PASSAGGIO SUL LASER?

Beh… inizialmente mi mancava l’optimist, è una barca molto tecnica, non ha la prua, bisogna essere bravi tecnicamente, tatticamente e dal punto di vista atletico, sul laser l’elemento della forza muscolare incide di più, forse è questo per ora l’aspetto più difficile.

 

– ED INVECE QUAL È L’ASPETTO DEL LASER CHE TI HA CONQUISTATO?

La velocità mi diverte molto.

– DURANTE LE REGATE QUANDO HAI CAPITO CHE STAVI ANDANDO BENE?

Sono partita bene, ero avanti e subito dopo le partenze mi sono resa conto che potevo confermare la mia posizione perché riuscivo a mantenere il vantaggio.

 

– C’È STATO UN MOMENTO DIFFICILE?

Si, durante la seconda prova, di bolina sotto la prima boa.
Il vento girava molto ed è stato difficile interpretarlo, lì ho perso 5/6 barche.

 

– QUALI RACCOMANDAZIONI TI HA FATTO IL TUO ALLENATORE.

Il mio allenatore è Cristiano Panada, con lui ero in ottimi rapporti già da quando ero in optimist, all’inizio della regata mi ha detto che prima di tutto mi dovevo divertire.
Poi mi ha dato anche alcuni consigli tecnici, alla fine è stato contento della mia prestazione.

 

– TU SEI STATA CONTENTA DELLA TUA PRESTAZIONE?

Da un certo punto di vista sì, perché è la mia rima regata in laser, ma da un altro punto di vista so di aver commesso alcuni errori, sono meno contenta e so che devo migliorare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi